Progettazione di Exhibit per Corporea. Museo del Corpo Umano. Napoli

BVerse ha progettato diversi exhibit per l’atrio di  Corporea. Museo del Corpo Umano, presso Città della Scienza. BVERSE ha interagito con diversi professionisti, aziende e maestranze per poter dare il proprio contributo su exhibit pensati per restituire esperienze interattive uniche e per raccontare il fantastico mondo del corpo umano.

Partecipazione alla XXI IUPAC - CHEMRAWN World Conference. Roma 2016

Il Dr. Mario Malinconico, rappresentante italiano per l’organizzazione internazionale IUPAC, mentre mostra le potenzialità di CYON all’importante XXI IUPAC – CHEMRAWN World Conference che ha avuto come tema principale “la creazione di circoli virtuosi” con la logica delle cosidette 3R (Riduzione, Riutilizzo e Riciclo).
Nella foto a destra, il Dr. Mario Malinconico e il Dr. Paul Connett, famoso scienziato statunitense tra i fondatori della strategia Rifiuti Zero.
CYON è un nuovo materiale idrofobo e rigenerabile, realizzato a partire da fibre tessili derivate da tessuti di scarto e da una matrice polimerica anch’essa derivata da prodotti di end‐of‐life.
Questa famiglia di materiali è in fase di ricerca e di sviluppo in collaborazione e con il contributo scientifico del Dr. Mario Malinconico e del Dr. Maurizio Avella, ricercatori senior operanti nel settore delle tecnologie dei polimeri presso il dipartimento ICPB-CNR di Pozzuoli (NA).
CYon non è ancora disponibile in commercio.

SLOT. Aeroporto Internazionale di Napoli

Il progetto culturale Slot presentato dalla Gesac Spa all’interno dell’Aeroporto internazionale di Napoli, è un progetto che si articolerà in 7 eventi tra marzo e novembre per dar occasione ai passeggeri di esplorare temi quali il Design Food, l’Innovazione, Il Cambiamento Urbano, il Viaggio.
L’installazione è al contempo una mappa concettuale e visiva, scandita da cubi che saranno aperti in corrispondenza dei singoli eventi, divenendo quindi micro installazioni di senso contenenti ricordi, tracce, spunti di riflessione e molto altro su un luogo di interscambio, di passaggio e di flussi creativi, qual è l’Aeroporto Internazionale di Napoli.
Il progetto dell’installazione è stato curato da BVERSE insieme alla Comunicazione istituzionale e dalla Direzione Infrastrutture di Gesac; a Carla Giusti; a Claudio Calveri; a Fabio Borghese.

Graphical abstracts

BVERSE ha realizzato diversi grafici illustrativi per importanti articoli scientifici a cura di gruppi di ricerca dell’ IPCB-CNR, Istituto per i compositi e biomateriali, di Pozzuoli (NA).
Nota: altri graphical abstract saranno resi pubblici a pubblicazione avvenuta

GNAM Mare. Città della Scienza (NA).

Al centro della XXVIII edizione di Futuro Remoto c’è il mare, risorsa-chiave del nostro paese e, in particolare, di Napoli. Mostra promossa dall’Assessorato all’Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca della Regione Campania, per sensibilizzare e informare i consumatori sui prodotti della pesca e dell’acquacoltura, coinvolgendo in primis i più giovani.
Installazioni interattive, acquari, vasche tattili, realtà virtuale e aumentata, tecnologie multimediali accompagneranno i visitatori in un percorso suggestivo, una vera e propria passeggiata sui fondali del nostro mare e sulla sua superficie con il mondo della pesca, per finire sulla tavola per una corretta e sana alimentazione.
Progetto di allestimento, in coordinazione con l’Arch. Carla Giusti, direttore EXIT Exhibition Team presso Fondazione Idis.

Risorsa mare - La trasformazione della materia di origine marina

IL MARE non come risorsa da sfruttare e violare, ma da valorizzare ed accrescere. Questo l’obiettivo della mostra Risorsa Mare. La trasformazione della materia di origine marina realizzata da Città della Scienza di Napoli. La Mostra si snoda lungo un percorso che è insieme sensoriale ed interattivo e si articola in 6 tappe tematiche: La scomparsa dei giganti; Dal mare alla tavola; Dal dettaglio della natura al progetto; La manipolazione della risorsa mare; I dettagli della natura; Un mare di scienza.  Questa mostra apre ai visitatori uno nuovo e più consapevole sguardo sul mare, per una valorizzazione sempre più attenta e rispettosa delle sue straordinarie risorse.
Progetto di allestimento, in coordinazione con l’Arch. Carla Giusti, direttore EXIT Exhibition Team presso Fondazione Idis.

Tisaniera DUO

Prototipo di tisaniera esposta presso “Human Design For Food”, la mostra ideata e organizzata dalla delegazione campana dell’ADI, Associazione per il Disegno Industriale, presso Castel dell’Ovo.
La ritualità, l’arte del dialogo e il cibo come culto e cultura sono i trait d’union tra quelli che sono i tratti distintivi della tradizione culinaria campana con una bevanda con origini e usi lontani. Ecco perché DUO è una teiera, e all’occasione una tisaniera, che enfatizza la gestualità legata al nutrire, al dare e al ricevere, affinché ci sia scambio e condivisione. L’estetica è sensuale e bio-ispirata.
DUO, inoltre, è pensata per unire l’antica tradizione della ceramica campana con le nuove sperimentazioni per mezzo della stampa 3D. Morfologicamente si compone di due elementi opposti ma complementari: un contenitore e un nucleo per alloggiare il filtro.
Successivamente è stata ampliata la linea con Sguscio, una ciotola con piatto, esposta alla mostra evento “Diatom De-Science Intersections between Design and Science”, presso la sala Saffo di Città della Scienza.

Design for Food. PAN, Palazzo della Arti di Napoli

BVERSE ha curato la progettazione e l’allestimento della mostra “Design for Food”. Mostra che si è tenuta il 10 maggio 2016 presso il PAN di Napoli.

Mise an Place per il collettivo Daté

DATè è un viaggio, un esperimento nomade,  un’azione collettiva che coinvolge luoghi, cibi e vini, oggetti, cuochi, calligrafi, designer, architetti e fotografi, per un’esperienza del gusto inedita. DATè è un viaggio, un’esplorazione attraverso inaspettati spazi interni della città dove l’esperienza cognitiva si compie attraverso l’incontro tra il cibo e il design, tra le storie narrate e quelle scritte, tra le persone; e dove il posto a tavola, stanziale per sua stessa natura, diventa nomade.
Per il collettivo Daté, BVerse insieme all’Architetto Carla Giusti ha realizzato una mise an place per esaltare l’obiettivo di Daté.
Al centro della mise il concetto di tavola e cibo quali luoghi che permettono all’individuo di entrare in relazione con le altre persone, anche sconosciute. Il semplice atto del sedersi a tavola implica, un dovere sociale: quello di dar considerazione all’altro ed essere predisposti ad “accoglierlo”. In tal senso, la relazione diventa condivisione permettendo la convivialità (da convivio, in latino cum vivere ossia vivere insieme), condividendo storie, esperienze, sogni, abitudini e speranze.

Menzione d'onore al progetto H2O
Al XIII° Compasso d'Oro - Ex Ansaldo - 2014.

Giacomo Cesaro di BVerse, insieme al team dell’associazione No Profit H2O. Nuovi scenari per la sopravvivenza, ha ricevuto la Menzione d’onore 2014 per la categoria design per il sociale.

Interno casa di privati

Il layout interno di questa abitazione è tesa a valorizzare la luce, gli ampi spazi della quotidianità e lo stile di vita dei proprietari.
Il tema del loft è stato rivisitato combinandolo alla tipologia Duplex, ove zona notte e alla zona giorno sono al contempo spazialmente separati e comunicanti. Ogni singolo elemento, è stato accuratamente scelto per essere in armonia con il contesto da ogni angolo di visuale, sintetizzando i valori dell’ospitalità e della privacy, e valorizzando ogni momento di intimità e di convivio.
Ciò ha richiesto anche l’intervento su alcune modifiche di suddivisione interna, di alcuni elementi di forte impatto, come la scala che è stata interamente progettata da noi e realizzata dai nostri artigiani, così come sulla realizzazione di piccoli dettagli di design.

Modelli tridimensionali per indagini fotoniche e micromeccaniche.

Modellazione parametrica per indagini fotoniche e e micromeccaniche di diatomee.
Frame work interno al FIRB promosso dalla Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali di Caserta con la collaborazione del laboratorio Hybrid Research Laboratory, (Dipartimento delle Idee), SUN.

SCRAPS. Prototipi di gioielli bio ispirati.

Prototipo di gioielli realizzati con prototipazione rapida 3D  DFM. Materiale: PLA
SCRAPS è un concetto di serialità di aesthetic objects per il corpo più che di varianti in edizioni limitate di bracciali. I frammenti delle diatomee già contengono tutte le regolarità geometriche che moltiplicate all’infinito danno tracciati strutturali per artefatti per il corpo. Da questa filosofia nasce la linea SCRUPS che vuole raccontare una certa bellezza declinata in rigore lineare. Una bellezza di definizione del corpo femminile per opposizione e contrasto. Geometrie pure che adornano e tracciano l’ineffabilità della donna e del suo essere camaleontico.

MIDDLE BRAINING

Prototipo di maschera, strumento per rilassarsi, cercare benessere ricorrendo a stimoli antichi.  Un  accessorio/complemento orientato al sistema limbico, rivolto anche a chi non è nelle condizioni di interagire utilizzando la parte razionale del proprio essere.
Colori, profumi, suoni provocano sensazioni che innescano sentimenti, non frutto della ragione ma della percezione più antica, elementare, del cervello primitivo. Quindi utilizzando gli schemi ricorrenti presenti nel nostro cervello che tendono a connettere e, dove non ci sono, inserire i tasselli mancanti, si suscitano “sensazioni di natura” che consentono ai pensieri di andare in libertà.

 

Concept design Carla Giusti con la collaborazione di Luca Perrone / Styling Carla Giusti / prototipazione BVerse.

Make(rs) Love: festa di S. Valentino 2015

Per la festa degli innamorati, Città della Scienza ha organizzato una fantastica serata tra amore e scienza.
BVerse ha dato il suo contributo progettando e coordinando un instant show alla scoperta di come il design oggi fa sempre più spesso fantastiche incursioni nel mondo dei makers. Gli ingredienti speciali sono stati: un designer, una stampante 3D, un oggetto unico per ricordare questa serata. Il pubblico è stato coinvolto in un laboratorio collettivo di creazione artistica con un finale a sorpresa.

3D Printex. The 3D Printing Expo & Summit. Shenzen Convention and Exhibition Center.

BVerse ha esposto alcuni dei suoi progetti presso il 3D Printex. The 3D Printing Expo & Summit. In coordinazione con l’Arch. Carla Langella, responsabile del progetto Diatoms De-Science.
3D Printex is the most cosmopolitan, most commercial value of the three-dimensional display and printing tecnology Expo & Summit in China. Shenzen Convention and Exhibition Center.

Mozzarella Eggs

Il progetto Mozzarella Eggs, è stato pubblicato nel paper for conference “Designing a sustenable identity for an ancient material culture”, Design around nature, Nature as ispiration and immane renovation sustainable materials”

Back to the Future

Antonia Auletta, membro del team BVerse, riceve la menzione d’onore insieme a Mario De Stefano e Carla Langella per il premio International Science & Engineering Visualization Challenge, interna alla competizione internazionale di fotografia scientica con l’opera “Back to the future”. La fotografia è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista “Science” e successivamente gli autori sono stati premiati con medaglia di gratitudine dall’ex Sindaco Rosa Russo Iervolino.
Pubblicata sulla prestigiosa rivista “Science”